Parole e sassi (Il mito di Antigone)

PAROLE E SASSI – La storia di Antigone in un racconto-laboratorio per le nuove generazioni con Mariangela Celi, referente Abruzzo del Collettivo Antigone Ideazione e drammaturgia: Renata Palminiello, Letizia Quintavalla, Patrizia Romeo, Agnese Scotti, Rosanna Sfragara Memorie e diari: Marina Olivari Direzione artistica: Letizia Quintavalla Distribuzione Abruzzo: Arterie Scarica la presentazione in PDF   ” order_by=”sortorder” order_direction=”ASC” returns=”included” maximum_entity_count=”500″]   SINOSSI: Antigone – l’antica vicenda di fratelli e sorelle, di patti mancati, di rituali, di leggi non scritte e di ciechi indovini – è stata narrata nei secoli a partire dal dramma del poeta greco Sofocle nel 440 a.C. Oggi, diciannove attrici, ognuna nella propria regione e solo con un piccolo ma simbolico patrimonio di sassi, tramandano questa storia alle nuove generazioni, che a loro volta la racconteranno ad altri e ad altri e ad altri… Clicca qui per andare al sito ufficiale

Story Telling

L’arte del racconto dedicata ai ragazzi Il laboratorio si pone come obbiettivo quello di sviluppare l’espressione creativa dei ragazzi, attraverso il gioco del teatro. L’ASCOLTO: • Lavorare in gruppo, creare un’intesa, imparare a sentire l’altro, la comunicazione non verbale. • Creare un’intesa con i compagni partendo dall’ascolto dell’altro attraverso la comunicazione non verbale. • Conoscere e controllare le articolazioni del corpo e le sue possibilità di movimento. • Potenziare l’impiego di tutte le parti del corpo nelle varie immagini espressive. • Sviluppare la capacità di orientamento. • Sviluppare la capacità d’invenzione partendo dal movimento. LO SPAZIO CREATIVO E IL SUO MOVIMENTO: • Camminare, gruppo come corpo unico, l’espressione del corpo. • Sviluppare la capacità di azione nello spazio, individualmente e come gruppo. • Potenziare l’impiego di tutte le parti del corpo nelle varie immagini espressive. • Sviluppare la capacità di invenzione partendo dal movimento. • Sviluppare diversi centri espressivi attraverso il movimento di alcune parti del corpo. • Sperimentare diversi tipi di camminata, per imitazione o per suggestione (es. seguendo le suggestioni della musica). IL RACCONTO: • Relazionarsi in modo creativo ad una  aba, stimolare la fantasia e la creatività. • “Giocare” con i personaggi descritti, sviluppare un immaginario personale […]