APPRODI progetto di teatro per rifugiati e richiedenti asilo

APPRODI è u progetto di teatro comunicario per rifugiati e richiedenti asilo. Il Progetto vincitore del Bando Nazionale Forza X 2017 è stato promosso da Artisti per il Matta in collaborazione con ARCI-Pescara,  ed stato ideato e curato nella parte artistica da Arterie, nello specifico dalla regista Monica Ciarcelluti e dal danzatore e attore  burkinabè Ibrahim Ouattarà che collabora stabilmente con Arterie in diversi progetti. Nasce in effetti come un percorso di teatro comunitario rivolto ai ragazzi e ragazze, bambini e adulti dei centri d’accoglienza con lo scopo di favorire l’inclusione e favorire una migliore integrazione nel tessuto sociale da parte degli ospiti degli Sprar. Per la prima volta in Abruzzo viene realizzata questa esperienza. Il percorso si è svolto nel mese di Luglio 2019 e si è concluso la sera del 27 luglio con una socializzazione e messa in scena pubblica del lavoro presso lo Spazio Matta alle ore 21. Qui sotto un articolo pubblicato su Il Centro del 10/9/2019

A Chi Esita -laboratorio di teatro 19-20 e 26-27 ottobre

Laboratorio di teatro diretto da Monica Ciarcelluti 19-20 e 26-27 ottobre Spazio Matta ore 10.30-18 (con pausa pranzo di 1 ora) Chi esita? Tutti, sempre. Esitare è uno status mentale, è uno stare nel limbo, è aver paura di attraversare la soglia; smettere di esitare vuol dire scegliere, compiere il salto, un vero e proprio atto di sfondamento al prezzo di una consapevole rinuncia. “A chi esita “ è il titolo di una poesia di B. Brectht, un inno contro la guerra, un monito verso le insufficienze contemporanee: esitazione al cambiamento, inconsistenza e comunicazione confusa, per esempio. E ‘anche il testo che ha accompagnato “L’Assedio|The Siege”, l’ultimo lavoro con cui ho esplorato, insieme alla mia Compagnia, il tema delle oppressioni e dei meccanismi che perpetuano il ciclo delle dominanze. Questo laboratorio è dedicato a chi abbia voglia di condividere un percorso poetico che abbia come fulcro il tema dell’oppressione o al suo contrario della libertà. Si lavorerà sull’ensemble come punto di forza per la costruzione di un’immagine: l’ensemble che, attraverso l’azione drammatica, genera l’immagine scenica; si lavorerà sul ritmo, sull’ascolto e sul movimento coreutico che sostiene il testo drammatico: la tensione, che nasce dalla parola e dall’azione, genera quel conflitto […]

L’Assedio/The Siege anteprima il 23 agosto – Estatica 2019

DATA ZERO DELLO SPETTACOLO L’ASSEDIO/THE SIEGE ALL’INTERNO DEL CARTELLONE DI ESTATICA 2019 VENERDÌ 23 AGOSTO ALLE ORE 21 al PORTO TURISTICO MARINA DI PESCARA Pescara,  Agosto 2019- il 23 Agosto alle h 21:00 presso l’Anfiteatro del Porto Turistico di Pescara, nell’ambito della rassegna Estatica 2019, andrà in scena l’anteprima dello spettacolo di teatro-danza L’ASSEDIO/THE SIEGE. L’ASSEDIO/THE SIEGE è un progetto sperimentale ed interculturale di teatro-danza dentro il quale  i danzatori e gli attori – un collettivo di artisti provenienti da Libano, Italia, Burkina Faso, Argentina, Romania, Taiwan – diretti dal coreografo libanese Bassam Abou Diab già conosciuto sulla scena europea per lo spettacolo “Under the Flash” e dalla regista Monica Ciarcelluti, sviluppano i temi della guerra e della dominanza. La questione  aperta è: qual è l’idea attuale di Europa/Occidente e di non-Europa/Oriente? Chi sono i vincitori e chi sono i vinti di oggi? Un viaggio esotico tra musiche e atmosfere orientali in cui oriente e occidente provano a dialogare. “Si passa dal rituale dell’azione e del movimento, a partire dalle celebrazioni religiose e del mondo mediorientale e del mondo islamico, ai rituali della parola dove i suoni diventano litanie o  invettive senza per forza dover restituire un senso logico. Come […]

Nina’s Project (2010)

Nell’anno 2010 Arterie è stato promotore del NINA’S PROJECT, un’azione nata per celebrare il 150° anniversario della nascita di Anton Cechov.